L’importanza dell’apprendimento del Coding a scuola

L’uso della tecnologia sta diventando un aspetto sempre più importante nella vita di tutti i giorni. Nuove figure professionali e nuovi strumenti di lavoro vengono ideati per svolgere compiti innovativi.
Il compito della scuola è aggiornarsi a tale realtà, ma soprattutto fornire agli alunni le prime basi e prepararli al futuro. Oggi vedremo, quindi, l’importanza del coding a scuola.

Essere al passo con i tempi è la chiave per poter catturare l’interesse degli studenti e renderli partecipi del processo di apprendimento.
Il cambiamento e l’innovazione sono dunque una responsabilità vera e propria anche per la scuola.

Coding: Cos’è e perché è importante?

Il termine “Coding” è una parole inglese che significa programmazione informatica. Possiamo intenderla come una nuova lingua.
Una scrittura in codice che consente di poter dialogare con computer, robot o sistemi automatizzati, per assegnare comandi e compiti in modo semplice ed intuitivo.

É alla base del “pensiero computazionale”, abilità ad ottenere un determinato risultato tramite un procedimento logico, e del “Problem solving”, la capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente. Sostanzialmente educare al pensiero logico e analitico aiuta i piccoli a ragionare in modo creativo, stimolando la curiosità. Questo, grazie anche ad attività interattive ed esperienze di gioco educative e divertenti (es. la robotica).

In tal modo gli alunni potranno avvicinarsi al mondo dell’informatica e della codificazione considerandola non più come un mondo difficile da comprendere, ma come una macchina che risponde ai propri comandi, se corretti.

importanza-coding-a-scuola

Le qualità legate all’apprendimento di questa disciplina ci fanno comprendere l’importanza del coding a scuola, essendo il primo luogo di formazione dei giovani, è proprio da lì che tutto deve iniziare.
Ciò ha fatto sì che tanti Istituti Scolastici, primari e secondari, ampliassero la propria offerta didattica introducendo questa materia.

L’insegnamento della programmazione ai bambini avviene tramite l’utilizzo di giochi interattivi, come i robot che obbediscono a comandi in codice, oppure, tramite apposite applicazioni di programmazione che permettono di creare il proprio gioco virtuale , i progetti in 3D e molto altro ancora.

I genitori si sono dimostrati entusiasti verso l’insegnamento di questa disciplina e consapevoli dell’importanza del coding a scuola. Questo perché sono coscienti di un cambiamento sociale, dell’invasione positiva della tecnologia.

Ma l’apprendimento, ovviamente, non si ferma all’interno delle mura scolastiche. Laboratori e attività extra possono offrire una visione ancora più specifica, con un procedimento completo di apprendimento ed applicazione della materia.

L’importanza del coding a scuola. Cosa bisogna fare?

La scuola si deve aprire ai cambiamenti e alle esigenze della società, preparando gli alunni ad integrarsi e a diventare così i professionisti del futuro. Tutto ciò può avvenire solo grazie all’acquisizione di discipline, metodi e strumenti nuovi ed innovativi.

Introdurre il coding all’interno degli Istituti significa portare una nuova materia in un sistema scolastico innovativo e più completo. Quindi, che non si limiti ad applicare solo metodi e schemi tradizionali.
Permette ai ragazzi di imparare i linguaggi di programmazione in modo semplice ed intuitivo: utilizzando tablet o computer ci si può esercitare con applicazioni interattive a blocchi, in alcuni casi simili a dei giochi. L’importanza di programmi e dispositivi tecnologici è anche quella di favorire lo sviluppo delle lezioni a distanza.

E’ stato provato che i lavori collettivi sono più efficaci di quelli individuali e che processi come il ”learning by doing” permettano di accelerare il percorso di apprendimento in maniera concreta e divertente.
L’importanza del coding a scuola
è data dalla consapevolezza che sia il luogo più adatto per iniziare a dare voce al cambiamento, mettendo in atto una vera e propria rivoluzione innovativa del sistema.

Diventa opportuno, quindi, organizzare tante attività pratiche, oltre a quelle teoriche, dove gli studenti si mettono alla prova nel riuscire a risolvere sfide e piccoli problemi.
L’insegnante ha un ruolo molto importante dato che guiderà questo cambiamento, dalla scelta dei metodi da utilizzare fino agli esercizi, giochi e laboratori da svolgere.

Stem@it offre corsi online, doposcuola, workshop per ragazzi ma anche formazione STEM per docenti. Inoltre, si propone come partner degli Istituti che vogliono approcciarsi a queste discipline, tramite i nostri progetti scolastici.

In uno scenario in continuo sviluppo, è importante far ampliare le proprie conoscenze e i propri orizzonti fin da piccoli. Apprendere nuove discipline, nuovi strumenti e non temere il cambiamento, “dialogare” con la tecnologia può essere uno dei tasselli fondamentali per la crescita.