I 10 giochi educativi più utilizzati per imparare il Coding

giochi-educativi-più-utilizzatiGiocare è sinonimo di imparare. Sempre più spesso i giochi rappresentano un interessante modo in cui i ragazzi riescono ad esprimersi pienamente dimostrando  creatività, problem solving, pensiero divergente. Ma quali sono i giochi educativi più utilizzati e perchè?

Negli ultimi tempi, si stanno diffondendo giochi per migliorare le capacità STEM. In particolare, pare che le aziende produttrici si stiano focalizzando sull’apprendimento della lingua del futuro: il coding.

Studiare il coding può diventare semplicissimo grazie a diversi kit che rendono i concetti basilari meno intimidatori.
Ecco, quindi, i giochi educativi più utilizzati che stimolano i bambini ed insegnano le basi del coding.

  1. Cubetto

    giochi-educativi-cubetto-codingè un adorabile robottino di legno programmabile che insegna coding basandosi sul metodo Montessori. Cubetto è stato creato per i bimbi più piccoli, anche a partire dai 3 anni, per introdurli ai principi base della programmazione, senza l’utilizzo di schermi.

    L’idea è quella di costruire, con delle tessere colorate inserite su un pannello di controllo, il percorso del robottino per raggiungere una determinata area sul tabellone.
    Una volta deciso l’itinerario basterà trasmette le istruzioni al robottino tramite una connessione wifi.

  2. Scratch

    Tra i giochi educativi più utilizzati troviamo, ovviamente Scratch.
    Uno dei primi linguaggi per avvicinare i più piccoli alla creazione delle loro storie e giochi
    , un semplice ambiente di programmazione, gratuito, che utilizza un linguaggio di programmazione di tipo grafico e visuale, a blocchi.

    In questo ambiente non bisogna digitare alcun codice, basterà trascinare dei blocchi di codice, preimpostati e divisi per colore, all’interno dell’area di coding ed unirli insieme seguendo un ordine logico.
    Anche se è stato progettato specificamente per i piccoli programmatori dagli 8 ai 16 anni, Scratch è un ottimo modo per introdurre alla programmazione anche gli adulti.

  3. MBot

    è un piccolo robottino che insegna ai bambini la robotica e la programmazione in Scratch.
    I bambini avranno la possibilità di creare con le proprie mani un vero robot, mettendo insieme i suoi 38 componenti.

    MBot può essere programmato a fare tante attività divertenti, come combattere con un altro mBot o addirittura giocare a pallone!

    Uno dei migliori robot educativi che porta nella vita reale tutte le potenzialità di Scratch. Adatto anche per progetti molto complessi, per chi conosce bene Arduino.

  4. Latocos Robot

    Latocos Robot è un gioco che include tutte le parti necessarie per costruire un vero robot funzionante da zero, contiene pistoni e alberi di trasmissione, ingranaggi, pneumatici e altro.È possibile costruire più di 14 diversi tipi di robot.

    Adatto per bambini da 8 a 12, il kit è alimentato da un piccolo pannello solare oppure è possibile utilizzare una batteria per farlo muovere in molti modi diversi. Può strisciare, rotolare e galleggiare sotto la luce solare diretta, questo aiuta a far conoscere ai bambini le fonti di energia rinnovabile attraverso il lavoro pratico e sviluppare in loro una immaginazione infinita.

  5. Mindstorms EV3

    è un set di mattoncini, sviluppato da LEGO, per offrire possibilità praticamente illimitate di inventare e programmare dei robot molto elaborati.
    Il punto focale del set è un grande mattoncino dotato di mini computer. I tre motori e diversi sensori, messi insieme con la grande quantità di mattoncini diversi (ogni set ne contiene circa 600), daranno vita ai complessi robot.

    È possibile programmare il robot grazie ad un’app o un software di programmazione, entrambi gli strumenti sono molto intuitivi e semplici da utilizzare.

  6. KIT Arduino

    Il famosissimo Arduino è una piattaforma hardware che permette di realizzare in modo relativamente semplice progetti anche molto complessi.

    Kit ideale per sperimentare nella realizzazione di progetti IoT, attraverso le basi di Arduino e dell’elettronica in modo pratico.
    Non è richiesta alcuna conoscenza preliminare, in quanto il kit introduce sia la programmazione che l’elettronica attraverso progetti divertenti, coinvolgenti e pratici.

  7. Minecraft

    Fra i migliori strumenti didattici innovativi, Minecraft permette di sviluppare la creatività, fare esperimenti per bambini e simulare una serie di attività del mondo reale, in modo estremamente divertente e con un apprendimento profondo.

    Si tratta di un gigantesco mondo da esplorare, formato interamente da blocchi cubici di materiali diversi che possono essere prelevati e riposizionati a proprio piacimento senza nessun limite apparente.
    Il gioco diventa quindi lo strumento per introdurre i più giovani al coding.

  8. TinkerCard

    è un programma di modellazione 3D online gratuito.
    Fa parte dei giochi educativi più utilizzati, anche STEM@it ha attualmente attivo un corso online su TinkerCAD.
    Puoi progettare circuiti per Arduino, lo puoi programmare e lo puoi testare, oppure puoi disegnare in 3D per poi stampare le tue creazioni.
    Insomma, con Tinkercad puoi fare veramente tante cose e non devi preoccuparti di avere troppe conoscenze tecniche.

  9. Sapientino trova il percorso

    un fantastico gioco per i più piccoli, è pensato per supportare l’apprendimento dei bambini in età prescolare e scolare. Lo scopo è di far imparare a programmare senza l’impiego di alcun tipo di dispositivo elettronico, soltanto con le schede e dei tabelloni in cartoncino.
    Il gioco comprende 4 scenari, con livelli di difficoltà diversi, ognuno con la corrispondente pedina e un mazzo di carte contenenti le missioni da portare a termine. Lo scopo è quello di far raggiungere al personaggio una casella specifica utilizzando i percorsi contraddistinti da determinati colori.

  10. Rami Code

    Rami Code facilita le prime esperienze di programmazione.
    È un gioco che aiuta i bambini a pensare in modo creativo e a risolvere i problemi step by step applicando la logica ed il ragionamento.
    U
    tilizzando la console, il bambino potrà costruire e prevedere il percorso delle palline attraverso diverse modalità di gioco. Insegna ai bambini il sistema binario, ovvero il linguaggio utilizzato dal computer che riconosce i soli valori dello 0 e dell’1.

giochi-educativi-per-bambiniQuesti sono solo alcuni dei giochi educativi più utilizzati e che vi consigliamo.
Sono strumenti utili sia per adottare metodologie d’insegnamento innovative ed efficaci ma soprattutto per far apprendere concetti nuovi divertendosi.

Rendere le lezioni interessanti, catturare l’attenzione dei ragazzi ed assicurarci che apprendano nel miglior modo, è il nostro obiettivo.
Ecco perché le nostre attività, corsi online, laboratori doposcuola, workshop… si incentrano sull’apprendimento delle discipline STEM e delle nuove tecnologie attraverso il learning by doing e il learning by playing.

È scientificamente provato che i ragazzi attraverso il gioco riescano ad apprendere più facilmente quei concetti che, altrimenti, sarebbero considerati difficili.
Dalla nostra esperienza, possiamo confermare con certezza che non esiste niente di più vero! Il livello di attenzione, interessamento e, soprattutto, apprendimento da parte dei ragazzi è più alto quando si adotta un metodo d’insegnamento come questo.